LABORATORIO
DI TECNICHE ARTISTICHE

DOCENTI

NADIA CRISTINA GRANDIN

Restauratrice e storica dell’arte, è docente di tecniche artistiche e di restauro, presso l’Università Internazionale dell’Arte di Venezia. Ha collaborato con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, in progetti di ricerca scientifica, sulle problematiche conservative dell’edilizia storica urbana, con saggi e pubblicazioni in materia, È perito esperto sulle tecnologie dei materiali tradizionali, degli intonaci e dei colori. Opera nel settore della decorazione e del restauro delle pitture murali ed è attiva nel campo della formazione e della divulgazione.

TORNA
ALL’OFFERTA
FORMATIVA

PROGRAMMI

II ANNO

105 ORE

OBIETTIVI FORMATIVI
Acquisire le conoscenze e le abilità tecniche per cooperare al progetto esecutivo di restauro dei manufatti artistici; nella fattispecie di questo laboratorio, le pitture murali e le superfici decorate e dipinte dell’architettura (beni culturali in categoria OS-2-A)

CONTENUTI
Conoscenza storica delle tecniche artistiche tradizionali, per la realizzazione e la lavorazione dei principali manufatti: affreschi, tempere, stucchi, marmorini, graffiti ecc. Apprendimento teorico-pratico delle buone “regole dell’arte” in uso nell’antichità, per la definizione delle metodologie conservative, dei progetti diagnostici e di rilievo, delle superfici decorate dell’architettura.
Preparazione dei materiali, dei colori, dei supporti e dei manufatti pittorici, attraverso l’analisi critica delle fonti storiche e dei documenti noti. Riconoscimento dei caratteri e degli stili, nel panorama delle arti decorative. Esercitazioni sulle tecniche pittoriche, le maniere e i modi di lavorare degli antichi, attraverso la copia e l’esempio dei modelli tratti dai grandi maestri.

METODI DIDATTICI
Lezioni teoriche introduttive e propedeutica alle attività pratiche del laboratorio. Organizzazione del lavoro artistico individuale e delle mansioni collettive.
Laboratorio: esercizi sulle tecniche di pittura murale (affresco, tempera, encausto ecc.) e sulle tecniche di decorazione (stucco, graffito, marmorino ecc.) per la conoscenza dei manufatti antichi ai fini della conservazione e del restauro. Realizzazione conclusiva di un manufatto artistico.

TESTI DI RIFERIMENTO
Dispense fornite del docente. Testi di approfondimento verranno segnalati in base ad argomenti specifici trattati durante il corso.

Bibliografia orientativa:

AA.VV., Le tecniche Artistiche (a cura di C. Maltese),
Mursia, Milano, 1973
— M. Bazzi, Abecedario Pittorico
Neri Pozza, Vicenza, 1956 e ristampe
— G. Ronchetti, Pittura murale
Hoepli, Milano, 1955 e ristampe
— M. Fogliata, M.L. Sartor, L’arte dello stucco.
Storia, tecnica, metodologie della tradizione veneziana,
AntiliA, Treviso, 2004

MODALITÀ DI VERIFICA
Verifica scritta e/o orale sugli aspetti tecnico-artistici trattati durante le lezioni. Nell’esprimere le valutazioni conclusive, il docente terrà conto di tutte le attività laboratoriali, degli esiti delle esercitazioni e dei manufatti realizzati da ogni studente.

TORNA
ALL'OFFERTA
FORMATIVA

UIA
UNIVERSITÀ
INTERNAZIONALE
DELL'ARTE

VILLA HERIOT

CALLE
MICHELANGELO 54/P
30133 / GIUDECCA
VENEZIA (IT)

T   +39 041 528 7090
F   +39 041 528 7094
M  
UIAVE@TIN.IT