Cda & odv
PRESIDENTE
MICHELE GOTTARDI

Laureato in Filosofia a Venezia, ma di formazione storica, critico cinematografico dei quotidiani Nuova Venezia, Mattino di Padova, Tribuna di Treviso, collaboratore di “Segnocinema” e di altre testate scientifiche, è stato membro della commissione di selezione della Settimana internazionale della Critica (2001-2004), alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, riservata alle opere prime.
Ha insegnato all’Università Ca’ Foscari di Venezia: Applicazioni didattiche del cinema (sul rapporto cinema e storia), Critica cinematografica e Storia dei festival cinematografici.

Dopo aver svolto ampi studi sull’Ottocento veneziano, da vari anni ha approfondito lo studio del cinema come “fonte agente di storia”, in saggi, monografie, video didattici e in appositi percorsi didattici di manuali di storia per le scuole superiori, in cui ha unito le sue duplici esperienze di docente di filosofia e storia nei licei e di studioso del rapporto cinema/storia nella scuola italiana, sul cui tema ha partecipato anche a convegni e conferenze in Italia e all’estero.

È autore di interventi a convegni, saggi, conferenze e di video didattici sul tema dell’immagine di Venezia nel cinema. È stato Segretario accademico (2002-2009) e Presidente dell’Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti (2010-2013) di cui dirige ora la rivista scientifica. È membro del CDA dell’UIA e del Consiglio dell’Istituto Veneziano per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea: nel 2016 è stato eletto Presidente degli Amici dei Musei e dei Monumenti veneziani.

STORICO PRESIDENTI

2010—2018 / ANDREA ERRI
1995—2010 / NEDO FIORENTIN
1992—1995 / MARINO CORTESE
1987—1992 / GIOVANBATTISTA GASPARINI
1983—1987 / NERI POZZA
1978—1982 / SANDRO MECCOLI
1968—1977 / FRANCESCO FRANCESCHINI

CONSIGLIERI
GIORGIO BUSETTO

Direttore della Fondazione Ugo e Olga Levi di Venezia (dal 1992), docente all’Università di Venezia – Ca’ Foscari (dal 1997), consigliere di amministrazione della Fondazione Archivio Luigi Nono di Venezia (dal 2010), consigliere di amministrazione della Fondazione Centro Musicale G.F. Malipiero di Asolo, TV (dal 2013).

Di formazione bibliotecario, in carriera dal 1972, ha diretto i Sistemi Bibliotecari Urbani di Verona (1983) e di Venezia (1980-84), la Fondazione Querini Stampalia di Venezia (1980-83 e 1984-2004), l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Fondazione La Biennale di Venezia (2004-2008); è stato amministratore delegato dell’Associazione [tra la Fondazione della Cassa di Risparmio di Venezia e la Fondazione Querini Stampalia] Fondazioni Veneziane per la Cultura (1996-02).

All’Università di Venezia – Ca’ Foscari è stato Esercitatore presso la Cattedra di Filologia Romanza (1975-78), incaricato degli insegnamenti di Bibliografia e Biblioteconomia (1997-98), di Gestione del materiale periodico a stampa (1998-01), di Management degli istituti culturali (dal 2002); all’Università di Udine è stato incaricato dell’insegnamento di Biblioteconomia presso un corso triennale sperimentale a Gorizia (1997-98).

È stato aiuto-bibliotecario volontario presso la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia (1972-73) e presso la Fondazione Querini Stampalia (1973); qui poi aiuto bibliotecario (1973-75), bibliotecario e vicedirettore (dal 1975 al 1983, direttore f. f. 1980-83); segretario dei corsi storici sul Rinascimento veneziano dell’Università Internazionale dell’Arte di Firenze e Venezia – sede di Venezia (1972-76); docente di italiano presso il Liceo “Marco Polo” di Venezia (1973); consulente della Fondazione La Biennale di Venezia per il riordino dei fondi archivistici (2009-10).

E’ stato tra l’altro membro del Comitato Scientifico della Fondazione Istituto Gramsci Veneto (1981-95), della Commissione consultiva della Regione Veneto per l’editoria di cultura locale ex art. 8 L.R. 51/84 (1987-95), della delegazione dell’Istituto Italo Cinese di Milano al convegno di Pechino (Cina) su “Marco Polo e Il Milione” (1991), del Comitato scientifico e del Gruppo di lavoro del Centro Culturale Candiani del Comune di Venezia (2001-2005), del Comitato consultivo internazionale dei Nuovi Archivi del Futurismo della Fondazione La Quadriennale di Roma (dal 2009).

E’ stato socio dell’Associazione Italiana di Studi Giapponesi di Firenze (1976-77); socio fondatore dell’Istituto Internazionale di Studi Tibetani “Shang-Shung” di Arcidosso – GR (vicepresidente 1989-98: carica sociale elettiva); socio fondatore e membro del direttivo dell’Associazione culturale Nautilus di Venezia(1997-2001); socio fondatore e membro del direttivo dell’Associazione di cultura politica Officina Veneziana (1998-01).

È socio della Sezione Veneto dell’Associazione Italiana Biblioteche (dal 1979; segretario regionale 1980-85: carica sociale elettiva), dell’Ateneo Veneto (dal 1986), della sezione di Venezia dell’Archeoclub (dal 2005), del Comitato per la Pubblicazione delle Fonti Relative alla Storia di Venezia (dal 2010), dell’Associazione Amici del Conservatorio di Venezia (dal 2012).

RENATA CODELLO

Renata Codello è PHD in Italia e in UK, è stata Soprintendente di Venezia e di Roma; direttore del Segretariato regionale MIBACT per il Veneto e del Friuli Venezia Giulia è attualmente direttore degli affari istituzionali della Fondazione Giorgio Cini di Venezia.

Ha insegnato alla facoltà di Architettura di Genova e di Ingegneria di Roma Tor Vergata con Vittorio de Feo. È stata docente a Ca’ Foscari e ora insegna Restauro allo I.U.A.V.

Ha restaurato le opere di Carlo Scarpa a Venezia. Ha progettato e realizzato i lavori per la nuova sede dell’Accademia Belle Arti nel complesso cinquecentesco degli Incurabili alle Zattere (1998-2004) e, con Tobia Scarpa, progettato e diretto i lavori per l’ampliamento delle Gallerie dell’Accademia di Venezia (1999-2014).
Dal 2013 al 2018 è stata iscritta al RIBA.

Ha pubblicato con Roberto Masiero: Materia Signata-Haecceitas. Tra restauro e conservazione (Milano, 1990) e tradotto il testo di A.W.Pugin I veri principi dell’architettura cuspidata ovvero cristiana (Roma-Bari 1990). È inoltre autore di: Gli intonaci. Conoscenza e conservazione (Firenze, 1996-1997); Il restauro dell’architettura contemporanea. Carlo Scarpa, Aula Manlio Capitolo (Milano, 2000); La nuova Accademia di Belle Arti di Venezia. Cinque progetti per il complesso degli Incurabili (Venezia 2001); L’intonaco da risanamento a Venezia: sperimentazione sulle murature antiche (Reggio Emilia 2003); Progettare un museo (Milano, 2005); Architetture veneziane di Carlo Scarpa – Percorsi e rilievi di cinque opere (Venezia, 2010); L’Architettura contemporanea a Venezia (Venezia, 2014) e La Grande Accademia (Milano, 2018). Numerosi i saggi editi in riviste specializzate.

ORG. VIGILANZA
GIOVANNI DIAZ

Laureato in Economia e Commercio e con lode in Giurisprudenza ha insegnato presso il Seminario di Diritto dell’Università Ca’ Foscari di Venezia dal 1969 al 1973.

Ha svolto funzioni dirigenziali dapprima nell’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Cultura della Provincia di Venezia, successivamente nel Settore delle Attività Sociali dell’Unità Sanitaria di Venezia. Iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Venezia, dal 1988 presta consulenza giuridica, fiscale e amministrativa agli enti no-profit.

Ricopre incarichi di revisore o amministratore presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia, la Fondazione Cini, la Procuratoria della Basilica di San Marco, l’Ateneo Veneto, la Fondazione Scuola di San Giorgio, la Fondazione Buccellati, la Fondazione Ligabue, la Fondazione per la Cultura a Venezia, nonché presso numerose altre istituzioni culturali e socio-assistenziali. Fino al 2016 ha fatto parte del CdA dell’UIA.

UIA
UNIVERSITÀ
INTERNAZIONALE
DELL'ARTE

VILLA HERIOT

CALLE
MICHELANGELO 54/P
30133 / GIUDECCA
VENEZIA (IT)

T   +39 041 528 7090
F   +39 041 528 7094
M  
UIAVE@TIN.IT